Le cotogne un frutto che diversifica l’offerta de I FRUTTI DEL SOLE

Originario dell’Asia Minore e della zona caucasica, il Cotogno è diffuso principalmente nell’areale occidentale del Mediterraneo ed in Cina; in Italia si è verificata una evidente contrazione della produzione a partire dagli anni ’60 fino ad oggi.
Si distinguono due tipologie di cotogno in base alla forma del frutto: maliformi(mele cotogne) e piriformi(pere cotogne), di cui la prima è più apprezzata. Frutti di dimensioni variabili, a volta assimetrici, dal maliforme al piriforme. Il frutto è fittamente ricoperto di peluria che scompare a maturazione completa, di colore giallo oro intenso.
La polpa è facilmente ossidabile, poco dolce ed astringente. Sono presenti  numerosi semi.
 La produzione media è di 30 t/ha con possibilità di arrivare fino alle 40 t/ha. La raccolta si esegue nel periodo di maturazione, in settembre-ottobre ed è facilitata dalla grossa pezzatura dei frutti. La maggior parte del prodotto è conferito all’industria che preferisce il tipo maliforme; molto scarsa è la conservazione che ricorre a trattamenti pre-raccolta. Non si presta ad essere consumato allo stato fresco a causa della polpa troppo dura e astringente, quindi, solo una minima parte è collocata sul mercato del fresco. Essendo ricca di pectine può essere impiegata come addensante nella preparazione di marmellate con frutta povera di questa sostanza.
Gode di proprietà tonico-astringenti e anti-infiammatorie dell’apparato digerente.
I FRUTTI DEL SOLE vende diverse tonnellate di cotogne prevalentemente destinate a laboratori  di trasformazione.
I consumatori di biologico gradiscono parecchio questo frutto che molti utilizzano per preparare ottime cotognate o dolci tipici.
Le cotogne de I FRUTTI DEL SOLE sono coltivate a Castelvetrano e a Barrafranca.
Il periodo di commercializzazione và da ottobre a febbraio
I FRUTTI DEL SOLE ha in assortimento una ottima confettura di cotogne.