Sicilia e Turchia unite nella tradizione culinaria: il macco e l'hummus.

29/01/2013

Ci sono due piatti della tradizione siciliana e turca che risultano identici nei tempi e nei modi della preparazione e nella famiglia di appartenenza: le leguminose.

 

Parliamo del macco di fave e dell'hummus di ceci. Di cosa si tratta?
Il macco è una ricetta tipica siciliana, preparata con le fave secche e il finocchietto selvatico. Piatto povero, orgogliosamente contadino, economico e nutriente. Il macco in pratica è un antenato delle creme vellutate che adesso spopolano nei banchi frigo dei supermercati. I contadini siciliani, però, avevano l'abitudine di prepararsi il cibo con un giorno di anticipo. Il macco ne è la prova. Come si prepara? Bisogna mettere le fave in ammollo per tutta la notte. La mattina seguente si spostano in una pentola con dell'acqua fino a coprirle tutte. Fatele cuocere per circa 30-35 minuti, aggiungendo dell'acqua calda se occorre e mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno. A questo punto le fave si sono diventate una purea. Per aggiungere un retrogusto più sfizioso si può sminuzzare un pò di finocchietto selvatico. Una volta addensata, si passa la purea di fave nel mixer per renderla più omogenea, si aggiunge un filo di olio d'oliva biologico della Valle del Belice e si lascia riposare. Adesso si può finalmente unire ad un piatto di pasta fresca fatta in casa, oppure si può consumare come antipasto insieme alle bruschette.

E l'hummus? La ricetta è la stessa, basta sostituire le fave con i ceci e il finocchietto selvatico con la crema di sesamo.
Come potete notare si tratta della stessa ricetta declinata con legumi diverse, entrambe rappresentavo la semplicità e la praticità di due paesi, la Sicilia e la Turchia, con due culture culinarie fortemente radicate nelle tradizioni contadine.

I Frutti Del Sole