Porri biologici Kiarìa: solidali e coltivati all'antica

29/01/2013
Porri biologici Kiarìa: solidali e coltivati all'antica

Gennaio è il mese dei porri biologici, una produzione elevata che dura fino al Aprile inoltrato.

I porri, nonostante la diffusione e il largo consumo, non sono tutti uguali. I porri biologici coltivati dall'azienda Kiarìa, infatti, hanno una differenza fondamentale, il fusto alto. Durante la coltivazione il porro viene fisicamente abbracciato dalla terra, in gergo tecnico viene "rincalzato", una tecnica che conferisce al porro un fusto più alto, profumato e con una parte bianca più estesa rispetto agli altri porri. Il porro biologico Kiarìa, quindi, risulta più ricco di vimine C, B, di magnesio, di ferro e di potassio. Poi c'è il valore sociale. Nell'azienda agricola Kiarìa lavorano detenuti e ex detenuti che hanno trovato nell'agricoltura biologica la strada per il reinserimento in società. Coltivano porri biologici all'antica, rinforzandoli con la terra. La stessa terra, lo stesso lavoro che adesso garantisce loro una vita migliore.

 

I Frutti Del Sole