La stagionalità nelle nostre marmellate!

senza-titolo-2

Se una procedura non cambia nel corso dei secoli vuol dire che – forse – è perfetta. Nel ricettario di Apicio, tra il IV e il V secolo d.C., si spiega come cuocere la marmellata: cottura lenta di frutta fresca con il miele.

Chiamateci tradizionalisti, ma noi la marmellata la facciamo ancora così, anzi, non usiamo la pectina e per dolcificare usiamo esclusivamente zucchero di canna. Non basta. Prepariamo la marmellata con la frutta di stagione, appena raccolta, perché l’esperienza di chi gusta le nostre marmellate deve essere piena e naturale, come se gustasse il frutto dall’albero.

La quantità di frutta che raccogliamo ci permette di avere una linea di Marmellate e Confetture tra le più complete del settore, che riesce a valorizzare tutte le proprietà organolettiche dei frutti e le conserva nel tempo per regalarvele ogni volta che ne avrete il piacere!